Home Il Punto Notizie Sport Istituzioni Regionali Eventi e Spettacoli Comunicati Stampa I Personaggi
Curiosità Pensieri, frasi e poesie Galleria fotografica Comuni della Provincia Meteo Chi siamo Contattaci
 
La nave del gruppo ONG " Open Armas , vuole il processo contro Salvini

IL PUNTO • Rubrica a cura di Tonino Saponaro

La nave Open Armms del gruppo di ONG, insiste con la richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini per sequestro di persona. "Il soccorso in mare è obbligatorio “ Prima di entrare nel merito di questa ripetuta richiesta da parte della Open Arms (una organizzazione non governativa spagnola, in particolare catalana) il cui obiettivo DICHIARATO è condurre operazioni di ricerca e soccorso in mare. Va chiarito che tutte queste navi godono di grandi finanziamenti da parte della UE e di gruppi i cui interessi sono un mistero - Si parla di miliardi che per la Corte dei Conti europea ritiene i dati forniti “inattendibili”. Poiché non c’è alcuna trasparenza sull’utilizzo dei finanziamenti. Altri risultati scaturiti da inchieste giornalistiche lasciano il dubbio che nell’organizzazione operano scafisti e altri gruppi malavitosi che dai soccorsi traggono lauti guadagni. Comunque sia, prima avevano difficoltà ad entrare nei porti Italiani per decisione del Ministro Salvini. Dopo, fuori Salvini dal Governo, i porti sono stati aperti a tutte quelle organizzazioni che giustificano i loro attracchi per la sicurezza dei porti italiani e non creano problemi e difficoltà. Così ogni giorno arrivano in Sicilia, in Calabria e forse anche a Venezia creando enormi difficoltà nella sistemazioni degli immigrati mentre l’Europa continua a dire “ vediamo come ridistribuirli “.
Queste ridistribuzioni sono lontane dall’applicazione. Intanto dopo i vari sbarchi la Open Arms va a rifornirsi nei porti spagnoli sicuri per loro, ma non per il carico di vite umane. I magistrati siciliani, sensibili alla salvezza di tanti fuggitivi dalle guerre e dalla fame condividono le ripetute istanze dell’equipaggio della Open Arms e hanno chiesto al Senato di processare l’ex ministro Matteo Salvini. Primo si è arrivato nei giorni scorsi dalla Commissione delle immunità del Senato. Ora si attende la conferma dal Parlamento nei prossimi giorni. Salvini, pur chiedendo di essere processato. giustifica i suoi divieti nell’interesse dell’Italia e degli italiani.
Severi i giudizi di molti cittadini che ritengono l’ intervento arbitrario scaturito e promosso dagli avversari politici. Commenti su tutta la vicenda potranno farsi dopo l’esito del Parlamento

Articolo inserito il 01/02/2020 e redatto da Tonino Saponaro direttore di trcb notizie.
Commenti ed osservazioni

Nessun commento disponibile. Inseriscine uno adesso!


< testo (max 300 caratteri)
< firma
<< Indietro
Altri articoli de
"Il Punto"
 
Cronaca
Ospedale Perrino BR, FdI: “Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie… e i reparti chiudono”
DUE PAZIENTI CON SOSPETTO COVID MUOIONO A BRINDISI IN ATTESA DI ESITO DEL TAMPONE, D’ATTIS E MARMO (FI): “TROPPI ERRORI, SERVONO PIÙ TEST RAPIDI”
DIAMO VOCE AGLI INVISIBILI
COVID-19, I MEDICI ZULLO E MANCA SCRIVONO AL COLLEGA LOPALCO: NELLE RSA PER ANZIANI NESSUNA DIFFUSIONE, NEGLI OSPEDALI ALTISSIMA. ECCO PERCHE’…
Eventi e spettacoli
SEI donne a Lecce
DOMANI, VENERDI’ 21 FEBBRAIO ALLE 15 AL CINEPORTO DI BARI, INCONTRO STAMPA CON IL REGISTA CARLO VERDONE E IL CAST DEL FILM “SI VIVE UNA VOLTA SOLA”, CON CARLO VERDONE, ROCCO PAPALEO, ANNA FOGLIETTA E MAX TORTORA.
Un comunicato stampa del Segretario Regionale della Lega Puglia On. Luigi D'Eramo con preghiera di diffusione :
Agricoltura automatica
Segnala a TRCB
Contattaci alla ns email o utilizza
questo modulo
Il meteo
Apri il Meteo
3 aprile 2020 . aggiornamento coronavirus nelle ultime 24 ore -
Un percorso velocissimo del coronavirua in Italia
Battaglie sulle piazze tra le sardine e Salvini
Il Senato Italiano condanna Matteo Salvini
La mafia pugliese non perde tempo
Di Maio è costretto a lasciare la guidà del Movimento
Le elezioni di domenica in Emilia Romagna e in Calabria hanno dato luogo a tatticismi politici tra maggioranza e opposizione .
Forti minacce dall'Iran e dall'Iraq
Il premier Giuseppe Conte ha sempre avuto nei suoi pensieri l’entrata in politica.
Fine anno non molto allegro.
Festa dell’Arma : grande sfilata e molti discorsi.
 
 
Privacy & Cookie Policy Siti amici Archivio TG Archivio Servizi Archivio Trasmissioni Contattaci Site by CreazioniWeb.COM  
Copyright © TRCB 2020 All rights reserved - T.r.c.b. Via Salandra, 4 - 72017 Ostuni (Brindisi) - P.Iva 01723000749 - Tel 0831/336085 - Fax 0831/339631