Home Il Punto Notizie Sport Istituzioni Regionali Eventi e Spettacoli Comunicati Stampa I Personaggi
Curiosità Pensieri, frasi e poesie Galleria fotografica Comuni della Provincia Meteo Chi siamo Contattaci
 
La battaglia continua, non quella napoleonica, ma quella della maggioranza politica che guida il Governo : un giorno si e l’altro pure. In poche parole le sorprese si susseguono.


img/234681toninosenzacolonne.jpg? Grande tensione alla notizia del record di Giorgia Meloni che ha chiuso il 2019 con un premio del 36% rilevato dall’ultimo sondaggio. Nelle dichiarazioni di voto Giorgia Meloni è l’unica leader in ascesa - Segue Salvini. Dall’altra parte il numero uno del M5S “” Di Maio”” va gi' di parecchio - Ora arrivano i transfughi o gli espulsi. Scalpore per la cacciata di Gianluigi Paragone che ha disatteso l’ordine del Movimento. Per la verità l’espulso non se ne fa un problema anzi fa sapere "Sono stato espulso dal nulla. Quando perdi 2 elettori su 3 ti espelle il nulla. Sono uno dei tanti elettori espulsi dal Movimento di Palazzo". Niente subito per quanto riguarda la prescrizione che andrebbe eliminata dopo la sentenza di primo grado. La riforma dovrà seguire un lungo iter burocratico. - Battaglia nelle Aule per l’iniziativa di Di Maio che vuole togliere la concessione ai Benetton della gestione delle Autostrade (3 mila KM) Non tutti sono d’accordo. Il Governo tace e il problema si estende nelle varie posizioni. Come finirà. Bisogna aspettare la quieta.- Fra i tanti eventi rimbalza la richiesta di processo a carico di Matteo Salvini per sequestro di immigrati. La storia si riferisce al divieto di accesso nei porti italiano della nave che aveva a bordo decine di immigrati. Anche in questo caso la pubblica opinione mostra dissenso soprattutto per la scelta contro Salvini che ha natura esclusivamente palitica. - Ora il governo naviga a vista. Tutti in attesa di capire il rapporto di Conte sulla tenzione tra Renzi. il M5s E IL pd. Il premier potrebbe non fare sconti su tutte quelle «slabbrature istituzionali che hanno segnato, a suo parere, gli ultimi mesi del rapporto con il suo vice. Resta tuttavia un’incognita: se Conte annuncerà le sue dimissioni già in Aula o si limiterà a recarsi al Quirinale subito dopo L’intervendo nel Senato. - Insomma la battaglia continua ----

Articolo inserito il 04/01/2020 e redatto da Tonino Saponaro direttore di trcb notizie.
Commenti ed osservazioni

Nessun commento disponibile. Inseriscine uno adesso!


< testo (max 300 caratteri)
< firma
<< Indietro
Altri articoli  
Cronaca
Emergenza aeroporto Bari
FENAILP PROVICIALE BRINDISI
GUARDIA DI FINANZA: ARRESTATI DUE RESPONSABILI PER TURBATIVA D’ASTA
I CARABINIERI FORESTALI SEQUESTRANO AREA DI 1200 METRI QUADRATI NEI PRESSI DI UN FRANTOIO OLEARIO ED UNA VASCA ABUSIVA PRESSO UN OLEIFICIO
Eventi e spettacoli
Agricoltura automatica
MAGIA E REALTA' NEL CINEMA DI FELLINI
Una dedica al salentino Gaetano Russo
Focara di Novoli
Segnala a TRCB
Contattaci alla ns email o utilizza
questo modulo
Il meteo
Apri il Meteo
Presentazione del nuovo servizio di tutoraggio
Trasporto marittimo: le nuove regole per ridurre i livelli di zolfo nel carburante
La politica del disorientamento popolare
Puglia, agricoltura ko: danni enormi da caldo e siccità
Duemila Eventi ad Ostuni BR
Foiibe
Di Maio ormai ha avviato la campagna elettorale
ALLERTA METEO ARANCIONE CRITICITA' MODERATA
N Cina un ospedale in sei giorni
Prosegue la collaborazione tra la Polizia Stradale di Brindisi e l’Ente Unico Scuola Edile Cpt
Da domani 1 febbraio 2020, per l’effetto Brexit, l’Inghilerra torna ad essere una nazione indipendente, abbandonando l’Europa dopo 47 anni di vita in comune-
 
 
Privacy & Cookie Policy Siti amici Archivio TG Archivio Servizi Archivio Trasmissioni Contattaci Site by CreazioniWeb.COM  
Copyright © TRCB 2020 All rights reserved - T.r.c.b. Via Salandra, 4 - 72017 Ostuni (Brindisi) - P.Iva 01723000749 - Tel 0831/336085 - Fax 0831/339631