Home Il Punto Notizie Sport Istituzioni Regionali Eventi e Spettacoli Comunicati Stampa I Personaggi
Curiosità Pensieri, frasi e poesie Galleria fotografica Comuni della Provincia Meteo Chi siamo Contattaci
 
Un mese maledetto “ denuncia la stampa .

IL PUNTO • Rubrica a cura di Tonino Saponaro

Io sono in disaccordo. Non è colpa del mese di ottobre e nemmeno di quelli precedenti. Ci sono precise responsabilità a cui vanno addebitati tanti suicidi compresi gli ultimi quattro di questi giorni, solo nel nostro territorio, e di tanti altri di cui si è perso il conto, nell'intero paese.
A causa delle difficoltà economiche e della mancanza di lavoro a Martina Franca pochi giorni fa un gestore di un bar di 37 anni si è suicidato, il 23 del mese scorso un carpentiere di 57 anni si è impiccato, pochi giorni prima un operaio 62enne ha compiuto l'insano gesto per la perdita del posto di lavoro, soltanto ieri l'ostunese Filippo Marseglia di 54 anni si è tolto la vita perché stava per perdere la sua masseria. Ipocrita solidarietà della società responsabile, ossia dello Stato unico responsabile di questo sterminio di bravi lavoratori. Gli imprenditori sono stretti dalla morsa delle tasse e dalla crisi economica. Le banche ti aiutano se non hai debiti e magari hai una cassaforte piena di Euro. Poi ci sono in ogni comune decine di istituti di credito venuti dal Nord che arraffano le modeste pensioni dei tanti cittadini facendone speculazione imprenditoriale nelle zone floride del paese o addirittura all'estero; infine c'è il racket che completa l'opera di distruzione. Sono in disaccordo anche con quella saggezza senile che mi consiglia di lasciar perdere, perché i responsabili sono dietro un alto e spesso muro di gomma, impenetrabile e non perforabile. Io dico che si può e si deve fare tutto il possibile e anche l'impossibile. Partiamo da un esame attento dei fatti e degli avvenimenti succedutisi dopo la tangentopoli di Antonio Di Pietro 1992. Dopo i 31 suicidi di grossi imprenditori e dopo la cancellazione dei partiti, abbiamo avuto un continuo conflitto tra i poteri dello Stato con l'emergenza del potere giudiziario che ha assunto la supplenza politica beneficiando dell'assenso entusiastico dei cittadini La classe politica perdente ha appoggiato la sfida giudiziaria, quella vincente ha subìto azioni di contrasto. Una lotta ad eliminandum che ha bloccato il Paese per decine di anni.
All'immobilismo italiano si è aggiunto poi il permissivismo internazionale e le azzardate speculazioni finanziare che hanno generato la stratosferica crisi in Europa negli Stati Uniti.
Con l'arrivo dell'Euro si è perso il controllo della situazione per cui quello che costa con la lira due è passato a costare ugualmente due con l'Euro mentre i redditi non si sono raddoppiati, tranne per quella fascia privilegiata che respinge ogni tentativo di aggiornamento voluto dalla pubblica opinione. Per proteggere il costo pubblico hanno aumentato e aggiunto nuove tasse a carico dei lavoratori e dei piccoli e medio imprenditori. Il gioco ormai è stato fatto.
Se non vogliamo suicidarci in massa, dobbiamo correggere le disfunzioni sopra accennate, subito e senza perdere tempo.

Articolo inserito il 08/10/2013 e redatto da Tonino Saponaro.
Commenti ed osservazioni

Nessun commento disponibile. Inseriscine uno adesso!


< testo (max 300 caratteri)
< firma
<< Indietro
Altri articoli de
"Il Punto"
 
Cronaca
GUARDIA DI FINANZA: OPERAZIONE “SAN SILVESTRO 2018”. ESECUZIONE DI UNA MISURA CAUTELARE NEI CONFRONTI DI 9 SOGGETTI PER TRAFFICO INTERNAZIONALE DI SOSTANZE STUPEFACENTI.
Grano duro, stagione incerta: calo del 20-30% nei raccolti
Chi vuole frequentare Torre Guaceto deve rispettarla!
Rizzo: “Arcelor Mittal via da Taranto. Quello che propone è solo lavoro malato e mancato rispetto dell’ambiente e della salute. Per questo scioperiamo”
Eventi e spettacoli
SEI donne a Lecce
DOMANI, VENERDI’ 21 FEBBRAIO ALLE 15 AL CINEPORTO DI BARI, INCONTRO STAMPA CON IL REGISTA CARLO VERDONE E IL CAST DEL FILM “SI VIVE UNA VOLTA SOLA”, CON CARLO VERDONE, ROCCO PAPALEO, ANNA FOGLIETTA E MAX TORTORA.
Un comunicato stampa del Segretario Regionale della Lega Puglia On. Luigi D'Eramo con preghiera di diffusione :
Agricoltura automatica
Segnala a TRCB
Contattaci alla ns email o utilizza
questo modulo
Il meteo
Apri il Meteo
IO STO A CASA .
3 aprile 2020 . aggiornamento coronavirus nelle ultime 24 ore -
Un percorso velocissimo del coronavirua in Italia
Battaglie sulle piazze tra le sardine e Salvini
Il Senato Italiano condanna Matteo Salvini
La nave del gruppo ONG " Open Armas , vuole il processo contro Salvini
La mafia pugliese non perde tempo
Di Maio è costretto a lasciare la guidà del Movimento
Le elezioni di domenica in Emilia Romagna e in Calabria hanno dato luogo a tatticismi politici tra maggioranza e opposizione .
Forti minacce dall'Iran e dall'Iraq
Il premier Giuseppe Conte ha sempre avuto nei suoi pensieri l’entrata in politica.
 
 
Privacy & Cookie Policy Siti amici Archivio TG Archivio Servizi Archivio Trasmissioni Contattaci Site by CreazioniWeb.COM  
Copyright © TRCB 2020 All rights reserved - T.r.c.b. Via Salandra, 4 - 72017 Ostuni (Brindisi) - P.Iva 01723000749 - Tel 0831/336085 - Fax 0831/339631